Il CEO di Apple, Tim Cook, è stato ospite del talk show di Charlie Rose in onda sulla rete statunitense CBS. Nel corso della lunga intervista, Cook ha affrontato diversi argomenti spaziando dalle novità annunciate la scorsa settimana alle acquisizioni fatte da Apple. Non sono mancate curiosità su Steve Jobs e qualche “frecciatina” a Google.

Interessanti le parole di Cook riguardanti le aspettative che il mercato ha da Apple, “accusata” di non essere andata oltre quello che è attualmente è stato già realizzato da altri. Riferimento, in particolare, ai display “grandi” ed allo smartwatch.

Apple, afferma Cook, non ha mai realizzato cose che prima non esistevano, le ha sempre volute realizzate meglio. E’ accaduto con iPod, quando sul mercato c’erano già prodotti analoghi. Stesso discorso anche anche per iPhone ed iPad. Quando sono arrivati sul mercato c’erano già altri smartphone e tablet. La mission di Apple è quella di realizzare “i migliori prodotti” per cui l’iPhone è “smarter” rispetto agli smartphone così come iPad.

Per quanto riguarda Android, Cook ha affrontato il problema della frammentazione della piattaforma di Google sottolineando che il 92% dei clienti di Apple utilizza l’ultima release di iOS. Una percentuale decisamente più bassa per quanto riguarda l’ultima release di Android.