Telecom Italia Mobile scende in campo a difesa
della nuova tariffa AutoRicaricabile, quella che promette un bonus di 72 lire
per ogni minuto di chiamate ricevute e che
è stata duramente criticata dalle Associazioni dei consumatori e dall’Authority
competente. Stefano Semenzato, senatore dei Verdi, ha denunciato al garante
della privacy la campagna pubblicitaria di Tim, che ha inviato ai propri clienti
centinaia di migliaia di messaggi SMS.

L’ingegnere Mauro Sentinelli, direttore generale
di Tim, è convinto che i consumatori apprezzeranno l’AutoRicaricabile,
del resto altre trovate come gli abbonamenti family nel 1993 e le carte ricaricabili
nel 1996, hanno avuto un grandissimo successo, segnando importanti tappe nella
diffusione della telefonia cellulare nel nostro paese.

In base al principio di segmentazione, ogni nuova
tariffa premia una fascia di clienti ben precisa, in questo caso, secondo Sentinelli,
si potrà raggiungere un nuovo tipo di clientela, quella dei ‘tirchi’
che utilizzano poco il telefono cellulare. C’è da dire però che
con la maggiorazione dello scatto alla risposta e la tariffazione a scatti,
ci si metterà davvero poco a ‘bruciarÈ il bonus di 72 lire / minuto
per le chiamate ricevute, spostando inevitabilmente l’ago della bilancia a favore
del gestore.