Preferite evitare dispositivi troppo economici e di qualità scadente, ma non volete neppure sborsare 600 euro? Gli smartphone di fascia media da noi testati, con prezzi attorno ai 300 euro, possono rivelarsi alternative convenienti. Su tali dispositivi la tecnologia di bordo si rivela infatti valida per utilizzare uno smartphone, senza alcun problema, per la durata di due, tre anni. Dopo questo arco di tempo, anche dispositivi top di gamma, come il Galaxy S6 Edge, che richiedono un prezzo più che raddoppiato, non sono più "freschi come una rosa". Va da sé comunque che numerosi smartphone con prezzi d’occasione attorno ai 150 euro, già subito dopo l'acquisto, creano più stress che piacere. Il test illustrerà perciò quali sono i nuovi modelli di smartphone di fascia media realmente validi.

Materiali, qualità e design
Materiali pregiati, una qualità costruttiva straordinaria e un design fantastico erano tutte caratteristiche che, fino a poco tempo fa, potevano essere offerte solo da costosi smartphone di fascia alta. Oggi, invece, due dei candidati testati, il Huawei G8 e l'One Plus X, si affacciano sul mercato con case pregiati in metallo e vetro. Il Galaxy S5 Neo, anche se con case in plastica, vanta però una qualità che nessuno smartphone top di gamma offre: presenta infatti scocca impermeabile, batteria sostituibile e slot per schede di memoria.

Samsung Galaxy S5 Neo
Samsung Galaxy S5 Neo

Display più che validi
Dispositivi top di gamma, come l'S6 Edge, fanno sfoggio di display con assurde risoluzioni, che vantano addirittura 3,7 milioni di pixel. La risoluzione Full-HD degli smartphone testati, sebbene i device non siano dei flagship, offre comunque una nitidezza più che sufficiente. Va da sé, comunque, che la luce del sole rappresenta sempre il banco di prova. Nel corso del test, infatti, solo il Moto X Play ha offerto un display veramente luminoso. Passando alla dimensione dello schermo, possiamo dire che essa non è legata al costo del dispositivo: Motorola X Play, Huawei G8 e Asus Zenfone 2 vantano infatti ampi display da 5,5 pollici, mentre il One Plus X e il Galaxy S5 Neo puntano su uno schermo da 5 pollici.

OnePlus X
OnePlus X

Motorola e Asus dettano i tempi
I dispositivi di classe media non fanno più innervosire per un'usabilità lenta, tanto che tutti i candidati testati lavorano in modo fluido. Il Motorola X Play si è rivelato il più veloce dei device in prova, pur con un distacco notevole dal Samsung Galaxy S6 Edge, uno dei migliori smartphone testati da noi attualmente in circolazione. Per quanto riguarda la velocità del browser, l'Asus Zenfone 2, grazie al suo processore Intel Atom e alla sua sostanziosa RAM da 4GB, ha battuto, nel corso del test tutta la concorrenza.

Asus Zenfone 2
Asus Zenfone 2

La fotocamera fa la differenza
Nei test per la fotocamera quasi tutti i candidati hanno ottenuto voti soddisfacenti. Unica eccezione in positivo il Moto X Play, che, con luce diurna, può essere annoverato tra i migliori smartphone per fotografare. In questa modalità, il dispositivo si posiziona appena dietro al modello maxi Moto X Style e addirittura prima del Lumia 950 XL, che si rivela decisamente migliore solo con luce scarsa. Con la sua latenza di scatto di appena 0,1 secondi, l'X Play si posiziona al livello dell'iPhone 6s e del Lumia 950. Tutti gli smartphone di classe media permettono poi di girare video di discreta qualità, senza consentire però né riprese al rallentatore, né la risoluzione 4K.

Huawei G8
Huawei G8

Ottima autonomia
È stato del tutto inaspettato che quattro candidati al test hanno fatto registrare un'autonomia più lunga di uno smartphone top di gamma, il Galaxy S6 Edge. Lo Huawei G8, con un utilizzo normale, ha offerto l'autonomia migliore, pari a oltre dodici ore. La batteria del Galaxy S6 Edge, al confronto, si esaurisce quattro ore prima.

Moto X Play
Moto X Play

Conclusioni
Gli smartphone con prezzi sui 300 euro si rivelano un'alternativa intelligente rispetto ai costosi dispositivi top di gamma. Solo chi ha esigenze particolari e reputa importante la risoluzione dello schermo, la fotocamera o funzioni extra come ad esempio la ricarica wireless, dovrà sborsare una cifra più sostanziosa. Il Samsung Galaxy S5 Neo si è aggiudicato la vittoria grazie ad una tecnologia e ad una dotazione straordinaria, distinguendosi per un case impermeabile e una batteria sostituibile. Costosi dispositivi di classe superiore non offrono più queste caratteristiche. Un consiglio da esperti riguarda il Motorola: chi reputa importanti foto di qualità e una batteria di lunga autonomia, sarà bene che, in questa fascia di prezzo, prenda in seria considerazione il Moto X Play

A seguire trovate la tabella con tutti i risultati del test e le alternative dell'anno scorso ai device testati. Per ingrandire l'immagine è sufficiente cliccarci sopra.

Tabella Smartphone small
Tabella risultati


Le alternative: i top di gamma di ieri


Xperia Z3 Compact

Analogamente a tutti gli smartphone della serie Xperia Z, anche lo Z3 Compact vanta un case impermeabile. Rispetto ai concorrenti testati, il suo pregio è che, grazie al display da 4,6 pollici, lo Z3 Compact si rivela comodo e pratico. La qualità della fotocamera è però più scadente rispetto ai modelli della serie Z5. Prezzo: 340 euro.
Risultato del test: 3,5

LG G3

Il G3, all'epoca della sua presentazione avvenuta nel maggio 2014, si rivelò come lo smartphone con il display più nitido al mondo. Lo schermo si presenta piuttosto ampio e il dispositivo offre una fotocamera di qualità. Il case in plastica non gli conferisce però un aspetto molto pregiato e inoltre l'autonomia della batteria rientra solo nella media. Prezzo: 270 euro.
Risultato del test: 3,5

HTC One M8
Il secondo miglior smartphone della serie HTC One compie ormai quasi due anni, ma il suo case in alluminio continua a rivelarsi formidabile. Il display Full HD è di ottima qualità, ma purtroppo la fotocamera da 4 megapixel offre un numero di dettagli troppo scarso. Prezzo: 300 euro.
Risultato del test: 3,5