<

strong>Telit Wireless Solutions e Motorola Solutions hanno firmato un accordo vincolante in base al quale Telit acquisterà da Motorola Solutions il ramo dell’ attività relativa alla produzione dei moduli (di comunicazione) per l’M2M. Entreranno a far parte di Telit gli impianti, il capitale circolante e i dipendenti impiegati in tali attività. Il perfezionamento dell’accordo di compravendita è soggetto all’approvazione delle autorità  competenti. L’acquisizione porterebbe i ricavi consolidati pro-forma di Telit a circa 180 milioni di dollari per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2010, pari ad una quota di mercato, anch’essa pro-forma, di circa il 20%, sulla base della attuale analisi di mercato effettuata da Beecham Research
Oozi Cats, Amministratore Delegato di Telit, ha dichiarato: “Questa acquisizione rappresenta per la nostra Società un traguardo strategico. Ci consentirà infatti di consolidare e rafforzare ulteriormente la nostra espansione nel mercato ad alto tasso di crescita dell’ M2M. Crediamo che questa unione genererà importanti sinergie sia in termini di costi che di nuove opportunità di cross-selling di prodotti , nonché di sviluppo della base clienti. Inoltre, sia la nostra azienda, che i nostri clienti, potranno beneficiare del potenziamento delle capacità di ricerca e sviluppo, dell’ampliamento dell'offerta di prodotti M2M di Telit e della valorizzazione dei moduli M2M  attraverso l'impegno di Telit per lo sviluppo e il supporto dei prodotti nel lungo termine”.
Negli ultimi anni Telit ha acquisito e integrato con successo, in vari Paesi, aziende con offerte complementari. Unita ad una forte crescita organica, questa strategia ha avuto come risultato una crescita sostenibile che ha generato, anno dopo anno, un incremento dei ricavi. Telit ritiene che questa operazione potrà generare importanti benefici già al termine del primo anno dall’acquisizione.  
Motorola Solutions continuerà a focalizzare le risorse nelle proprie aree core di forza con vantaggi unici: soluzioni di comunicazione business – critical per enti governativi, sicurezza pubblica e imprese private.