Partiranno il 18 dicembre, con più di un
mese di ritardo, i servizi telefonici di GratisTel, la società che permette
di effettuare chiamate urbane ed interurbane in modo completamente gratuito,
grazie agli spot pubblicitari che interrompono la conversazione.

Proprio le interruzioni pubblicitarie avevano fatto
in modo che il Garante per la privacy imponesse lo scorso mese a GratisTel alcuni
cambiamenti nelle modalità di funzionamento del servizio.

Niente di nuovo per chi effettuerà a partire
dal 18 dicembre una chiamata con il nuovo servizio gratuito, che ascolterà
uno spot di dieci secondi per ogni 2 minuti di conversazione. La vera novità,
dovuta all’intervento del Garante, sarà l’inserimento di un messaggio
preregistrato, in modo da avvertire chi riceve la chiamata del fatto che si
tratta di una conversazione ‘sponsorizzata’, dando possibilità di rifiutarla.

Solo a Milano, unica città dove verranno
attivati per ora i servizi di GratisTel, sono già 50 mila gli utenti
registrati, che hanno dovuto compilare un questionario di 12 pagine, necessario
per poter inviar loro messaggi pubblicitari ‘mirati’. Nel corso del prossimo
anno il servizio sarà esteso al resto del Paese, incominciando da Roma
ad aprile.