Il presidente del Parco dei Monti Simbruini, Enrico Memeo, ha annunciato che presenterà una denuncia alla Procura della Repubblica di Tivoli nei confronti di Telecom Italia.
La decisione arriva a seguito dei disservizi causati all’ente dal ritardo dell' azienda telefonica nel procedere al trasferimento delle linee telefoniche nella nuova sede del Parco, presso il Palazzo comunale di Ienne.

Telecom Italia alle richieste di delucidazioni ha risposto che le pratiche necessarie sono molte ed inoltre servono delle particolari autorizzazioni, per cui la richiesta dell'ente non sarà evasa prima del 17 gennaio 2008, una risposta che non è piaciuta al presidente del parco.

Secondo Memeo si verrebbe a configurare l'interruzione di pubblico servizio visto che si tratta di un disservizio prodotti ad un ente, ed ha aggiunto "Il Parco naturale e regionale dei Monti Simbruini sta praticamente senza telefono. Una persona è costretta a restare nella vecchia sede, con una sedia e un banchetto, a rispondere alle chiamate di sindaci e cittadini di un parco che copre un territorio di 7 Comuni con 30.000 abitanti."