Telecom Italia Wireline, la divisione
di Telecom Italia per la telefonia fissa ed Internet per le aziende, ha firmato
un accordo con Marconi Communications per la realizzazione di 700 mila linee
ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line) e SDSL (Symmetric Digital Subscriber
Line). Il valore massimo stimato della commessa è di oltre 150 miliardi di lire
nell’arco di 2 anni, con possibilità di estensione successiva.

In base ai termini dell’accordo
Marconi Communications fornirà, su tutto il territorio nazionale, soluzioni
basate sulla famiglia di prodotti AXH (Access Hub), insieme ad un sistema di
gestione dedicato denominato ‘ServiceOn Access’, per il collegamento ai servizi
ad alta velocità. Grazie alle tecnologie ADSL e SDSL saranno possibili velocità
di trasmissione fino a 100 volte superiori di quella normali, sia per i collegamenti
ad Internet che per il traffico voce, dati e video.

L’intesa rafforza ulteriormente
la collaborazione fra le due aziende, confermando l’impegno di Telecom Italia
nell’accrescere la potenzialità ed aumentare la capacità e la qualità del traffico
della propria rete, per essere in grado di offrire servizi a larga banda per
l’utenza residenziale e business su tutto il territorio nazionale,

‘L’accordo con Marconi Communications
rappresenta un passo molto importante per un rapido sviluppo della larga banda
in Italia, questo progetto ha come punto di forza la sinergia tra la capillarità
della rete di accesso in rame di Telecom Italia e l’impiego delle tecnologie
xDSL con le quali già dallo scorso anno forniamo, a livello nazionale, servizi
a larga banda’, ha dichiarato Rocco Sabelli, direttore di Telecom Italia Wireline.

‘Tale accordo rappresenta il riconoscimento
più significativo dell’eccellenza tecnologica e della capacità industriale della
Marconi Communications in Italia, la scelta dei prodotti Marconi Communications
nel campo delle reti d’accesso assicurerà a Telecom Italia la capacità e la
flessibilità indispensabili per sviluppare applicazioni e servizi in grado di
soddisfare la crescente domanda di capacità trasmissiva’, commenta Enrico Castanini,
amministratore delegato di Marconi Communications Italia.