Pronto per Telecom Italia un nuovo progetto che
nei prossimi 18 mesi cambierà completamente il settore dei posti telefonici
pubblici sparsi in tutta la Penisola, con un investimento di 140 miliardi.

Il piano di ristrutturazione mira a chiudere circa
un terzo dei negozi a vendita diretta, riqualificando soprattutto con Internet
i punti che rimarranno aperti.

I progetti di Telecom Italia potrebbero però
incontrare il parere negativo dei sindacati di categoria, che prevedono agitazioni
sicure. Nonostante sia stata garantita da Telecom la continuità del posto
di lavoro per i dipendenti dei punti telefonici che saranno chiusi, c’è
ancora molta incertezza sui servizi che verranno esternalizzati, che potrebbero
portare a 4.000 esuberi.