La Regione Marche e Telecom Italia hanno siglato una lettera di intenti che ha come obiettivo una progressiva e radicale riduzione del fenomeno del Digital Divide, incrementando la disponibilità delle diverse generazioni di servizi a larga banda sul territorio marchigiano attraverso tutte le tecnologie disponibili.
L’accordo, che intende consentire ad un sempre maggior numero di cittadini, imprese e istituzioni locali l’accesso alle nuove tecnologie digitali in larga banda, prevede la copertura del territorio con collegamenti fino a 7 Mbits entro il 2010 e in seguito, entro il 2012, con collegamenti fino a 20 Mbits legati alla realizzazione della nuova rete in fibra ottica.

La collaborazione tra la Regione e Telecom Italia si esplicherà, in particolare, nell’attuare le previsioni progettuali del Piano Telematico regionale che prevede un finanziamento di 45 milioni di euro per garantire la copertura delle aree attualmente non servite dalla larga banda. L’attuazione degli interventi di posa in opera della fibra ottica mira anche ad ottimizzare gli investimenti in opere civili che sono stati effettuati dalla Regione Marche e dagli Enti locali.
L’intesa triennale prevede inoltre la collaborazione tra le parti per lo sviluppo e l’avvio di nuovi servizi ICT di pubblica utilità fruibili attraverso le connessioni ad internet veloce e rivolti in particolare al settore socio-sanitario, a quelli del turismo, della sicurezza delle persone e del territorio, dell’e-government, alle imprese e ai cittadini.