In occasione dell’incontro con le Associazioni dei Consumatori, Telecom Italia ha ribadito il suo impegno nella gestione dei reclami per il traffico generato sui servizi a tariffazione specifica (899) da chiamate originate fraudolentemente, anche dai dialer.
Per tutti coloro che abbiano presentato un reclamo secondo le modalità previste dalle condizioni generali di abbonamento, accompagnato da una denuncia alla Polizia Giudiziaria, Telecom Italia provvederà a stornare dalla bolletta l’importo addebitato.
Telecom Italia ha confermato che il mancato pagamento di servizi a tariffazione specifica non costituisce in alcun modo titolo alla sospensione del sevizio telefonico.
Nel caso in cui i clienti abbiano già provveduto al pagamento totale della bolletta o usufruiscano del servizio di domiciliazione bancaria, Telecom Italia provvederà al relativo rimborso.

A partire dal mese di aprile 2007, sarà a disposizione dei clienti un nuovo servizio gratuito di disabilitazione selettiva tramite un codice personale.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum