Questo è probabilmente l’anno degli smartphone pieghevoli e, mentre attendiamo la presentazione del Samsung Fold il 20 febbraio e del prossimo Huawei, ecco arrivare da un marchio meno conosciuto, ma noto per i suoi brand come Alcatel e Blackberry, alcuni brevetti dedicati proprio a questa tecnologia.

TCL: lo smartphone da mettere al polso

Parliamo di TCL, multinazionale cinese conosciuta anche per la produzione di TV: l’azienda ha sfornato ben cinque idee in un colpo solo. Come potete vedere dall’immagine, quattro di questi modelli potrebbero sembrare già familiari e simili a qualcosa di già visto, ma ciò che ha attirato la nostra attenzione è proprio il quinto brevetto, che appare decisamente diverso rispetto al resto del club dei pieghevoli.

Si tratterebbe, infatti, di uno smartphone da mettere direttamente al polso: invece di limitarsi a ripiegarlo, si curva così da formare un braccialetto da indossare, così come uno smartwatch ma con funzioni, naturalmente, diverse.

Riguardo i primi quattro disegni, possiamo facilmente notare che mostrano variazioni di design di telefoni pieghevoli che abbiamo già visto e rivisto: due sono dispositivi che hanno le dimensioni dei tablet – si ripiegano internamente o esternamente -, mentre gli altri hanno più le dimensioni simili agli smartphone, si piegano verticalmente a guscio sia dentro che fuori.

Vale la pena ricordare che molto probabilmente durante il Mobile World Congress 2019, Nubia presenterà un device foldable che sarà, molto probabilmente, un wearable da indossare al polso. Il primo prototipo è già stato mostrato durante IFA 2018, ma al MWC di Barcellona potrebbe arrivare un’edizione pronta. Il protitipo di wearable con schermo flessibile di Nubia – denominato Alfa – ha catturato l’attenzione della stampa, affascinata da una novità fino a quel momento vista solo con un progetto (mai portato a termine) di Lenovo.

TCL non lancerà certamente il suo telefono pieghevole fino al 2020, anno che dovrebbe consacrare la tecnologia: siamo però sicuri che mercato degli smartphone potrebbe diventare piuttosto movimentato se tutti questi prototipi di telefoni pieghevoli diventassero reali.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Slashgear