Il Tar del Lazio ha sospeso la delibera dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni del mese scorso che prevedeva il blocco di tutte le numerazioni a sovrapprezzo a partire dal prossimo 30 giugno.
Il tribunale amministrativo ha accolto il ricorso presentato da alcune società e ha proceduto all'ordinanza sospensiva.

La decisione di bloccare tutte le numerazioni a sovrapprezzo, prevista dal nuovo Piano di numerazione nazionale nel settore delle telecomunicazioni, intendeva offrire un migliore controllo del rispetto delle norme a tutela dell’utenza e più efficaci interventi diretti a contrastare le ripetute attività illecite poste in essere negli ultimi tempi.

Il nuovo Piano di numerazione, approvato nel mese di maggio e che sarebbe dovuto entrare in vigore a partire dal mese di giugno, testimonia – sottolineava l'autorità – l’impegno costante, puntuale e articolato dell’Agcom sul fronte della tutela dei consumatori.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum