Si chiama Max Extreme ed è prodotta da PhotoFast. Di recente, l’azienda ne ha ufficializzato la seconda generazione. All’apparenza sembra una normale pennetta USB-3 ma osservandola con attenzione si capisce che non è così. 

Sull’altro lato del dispositivo, infatti, è visibile un connettore Lightning che permette di interfacciarla direttamente con i terminali iPhone più recenti. Una volta collegata, PhotoFast espande la memoria nativa del device. Un sistema comodo, sia pur vistoso, per equipaggiare i phablet di casa Apple con un’espansione che all’occorrenza può essere connessa con facilità a qualsiasi computer provvisto di presa USB. Utilissima, ad esempio, per chi gira molti filmati e scatta tante fotografie. 

PhotoFast Max Extreme
PhotoFast Max Extreme

Ma anche per chi desidera salvare periodicamente i dati presenti nel telefono, o viaggiare con documenti, musica e quant’altro sempre a disposizione. I dati prestazionali rilevabili dalla scheda tecnica dichiarano fino a 30MB/sec in lettura e 26MB/sec in scrittura (lato Lightning), e fino a 89MB/sec in lettura e 86MB/sec in scrittura (lato USB). Disponibile nei tagli da 32 e 64GB, Max Extreme può essere prenotata direttamente sul sito del produttore al prezzo di 170 e 270 dollari, al cambio rispettivamente 150 e 240 euro. Spedizioni a partire da ottobre.