Sony avrebbe alzato le sue previsioni per il 2013 riguardo le spedizioni di smartphone da 30 a 50 milioni di unità. Per riuscire ad ottenere questi risultati, secondo quanto riportato da Digitimes,  la società giapponese avrebbe deciso di esternalizzare parte della sua produzione ad altre aziende.

Dal terzo trimestre del 2012, i device di fascia bassa di Sony sono assemblati dalla Foxconn. Secondo indiscrezioni, entro la fine dell’anno, a questa si andrebbero ad aggiungere anche la Arima e la Compal. Le tre società dovrebbero ricevere ordini per realizzare il 30/40% di tutti gli smartphone Xperia entro la fine del prossimo anno.

Al momento sembrerebbe che saranno affidati a questi produttori l'Xperia E e l'Xperia E Duos di cui abbiamo avuto informazioni nelle scorse settimane. Sony sta sviluppando anche alcuni device di fascia media ed alta tra cui l'Xperia Odin e lo Yuga. Non è attualmente noto se anche l'assemblaggio di questi device verrà dato in outsourcing.