Torna tra i primi cinque produttori mondiali di telefonini Sony Ericsson, che era stata scalzata nei mesi scorsi dall’incredibile crescita di LG Electronics. Secondo i risultati di vendita pubblicati dalla società specializzata IDC Research, infatti, Sony Ericsson avrebbe agguntato nuovamente il quinto posto, sopravanzando proprio LG.

Il mercato in generale ha conosciuto un consistente aumento, con un più 19.2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno con oltre 118 milioni di unità vendute. A guidare il nuovo mercato soprattutto il successo dei camera phone, che sta lentamente diventando planetario, dopo aver scosso il settore in Giappone. Passando in rassegna tutti i maggiori costruttori si nota che Nokia ha mantenuto le sue quote di mercato, ma ha nettamente aumentato le vendite di nuovi cellulari con display a colori e si è imposta con maggiore slancio nel mercato USA.

Posizione Marca Vendite
2° Trim 2003
Quota
mercato
1 Nokia 40,906,111 34.6%
2 Motorola 15,800,000 13.4%
3 Samsung 12,000,000 10.1%
4 Siemens 8,100,000 6.8%
5 Sony Ericsson 6,700,000 5.7%
Altri 34,814,136 29.4%
     
Totale 18,320,247

Dal canto suo resta fiacco il computo di Motorola, che fa registrare una netta battuta di arresto dovuta soprattutto alla lentezza con la quale ha rinnovato la sua gamma ed alla scarsa ampiezza della stessa, dove si nota la grave mancanza di un vero camera phone. Continua a crescere Samsung, che supera il 10% del mercato e si avvicina sempre più a Motorola. Come detto, però, a sorridere è soprattutto Sony Ericsson, grazie all’ottimo successo di vendite fatto registrare dal T610 in Europa e dall’SO505i in Giappone.

Per ciò che concerne il mercato di smart phone e PDA phone, questo continua ad essere dominato da Nokia, con ben il 61% delle vendite, ma vi è da registrare l’ottimo secondo posto di Sony Ericsson, grazie al suo P800, e la presenza nei primi cinque posti in classifica di RIM, grazie al successo dei vari BlackBerry e di Kyocera.