Sony Ericsson ha annunciato di voler giungere al 7-10% del mercato mondiale dei cellulari entro la fine del 2004. La casa nippo svedese attualmente detiene il 5,4% del settore, con 7,1 milioni di cellulari venduti nel terzo trimestre 2003, un aumento del 42%, grazie soprattutto al successo del T610. Sony Ericsson intende rientrare tra i primi cinque costruttori, scalzando LG Electronics e se possibile anche Siemens.

Adesso Sony Ericsson si attende un ottimo successo di vendite per il nuovo camera phone Z600, giunto da poco nei negozi, mentre per il 2004 si punterà su modelli come lo Z1010, primo cellulare UMTS della casa nippo svedese, e lo smart phone P900. Sony Ericsson ha anche demandato la produzione di alcuni modelli di fascia bassa alla taiwanese Arima, in particolare i modelli T100, T105 e Z200, per aumentare la produzione e far fronte alla crescente domanda proveniente dal mercato.