Qualcomm entra prepotentemente nel settore dei dispositivi entry-level attraverso il rilascio del nuovo processore Snapdragon 210, destinato a portare prestazioni elevate sui device di fascia bassa.

Se fino ad ora era MediaTek la società che strizzava l’occhio a quel segmento di mercato, a partire da oggi anche Qualcomm sarà presente con il nuovo chipset dotato di modulo LTE realizzato con processo a 28nm.

Al suo interno sono presenti quattro core Cortex-A7 da 1.1GHz, una GPU Adreno 304, il supporto alla connettività Bluetooth 4.1 e Wi-Fi 802.11n, nonché la compatibilità con i display dotati di una risoluzione fino a 720p, con i sensori fotografici fino a 8 megapixel con registrazione in Full HD e codec H.265 e con QuickCharge 2.0 per ricaricare il device il 75% più velocemente.

Dal punto di vista della rete mobile, Snapdragon 210 supporta il 3G/4G multi-mode fino alla Cat. 4 a 150Mbps con Carrier Aggregation da 2x10MHz ed il 4G LTE Dual SIM.

Cristiano Amon, Co-Presidente di Qualcomm, ha affermato che si tratta del primo processore in grado di offrire il supporto LTE Advanced a smartphone appartenenti ad una fascia di prezzo inferiore ai 100 dollari.

Siamo impegnati nell’offrire esperienze di connessione mobile con elevate performance su tutti i livelli del nostro portafoglio di prodotti”, ha sottolineato Jeff Lorbeck, SVP e COO di Qualcomm Technologies China. “Questi annunci consolidano il nostro impegno nella diffusione delle reti LTE ed LTE Advanced per garantire ai nostri clienti la flessibilità di consegnare connettività ad alta velocità ed una esperienza mobile avanzata a prezzi abbordabili”.

I primi dispositivi ad essere dotati del Qualcomm Snapdragon 210 raggiungeranno il mercato nella prima metà del 2015.

Qualcomm Snapdragon 210
Qualcomm Snapdragon 210