I dati di ComScore non rivelano nulla di nuovo: negli Stati Uniti, il principale marchio di smartphone è sempre Apple. Gli iPhone, spinti da iPhone 6 e 6 Plus, rappresentano infatti il 42,6 per cento degli smartphone venduti a inizio 2015, in aumento dell’uno per cento rispetto al trimestre precedente. Cala invece la quota di Samsung, vittima della mancanza di un nuovo top di gamma nel mese in esame, così come quella di Motorola; guadagna qualcosa LG (+0,4 per cento), terzo produttore negli Stati Uniti.

Smartphone USA Q1 2015
Smartphone USA Q1 2015

"187,5 milioni di persone negli Stati Uniti hanno posseduto uno smartphone (77 per cento di penetrazione del mercato mobile) durante i tre mesi che sono finiti a marzo, il 3 per cento in più di dicembre. Apple si è classificata come primo OEM, con il 42,6 per cento dei possessori smartphone (un per cento in più di dicembre). Samsung si è classificata seconda, con il 28,3 per cento del mercato, seguita da LG con l'8,4 per cento (più 0,4 per cento), Motorola con il 5 per cento e HTC con il 3,8 per cento (più 0,1 per cento)", ci fa sapere ComScore.

Per quanto riguarda i sistemi operativi, invece, la situazione è opposta: Android domina con più del 52 per cento, in calo dello 0,7 per cento rispetto a dicembre. Windows, anch'esso in discesa, rappresenta solo il 3,3 per cento, il doppio di BlackBerry OS con l'1,6 per cento (-0,2 per cento).

Quando si parla di applicazioni, le principali app social restano quelle più usate: Facebook e YouTube. L'app mobile del social network ideato da Mark Zuckerberg, infatti, viene usata dal 69,5 per cento degli utenti mobile, mentre quella di Google dal 55,9 per cento. Seguono nella Top 10: Google Play (51,5 per cento), Google Search (50,6 per cento), Facebook Messenger (49,8 per cento), Google Maps (46,6 per cento), Pandora radio (43,2 per cento), Gmail (41,6 per cento), Instagram (33,8 per cento) e Apple Maps (24,8 per cento).