Passano i mesi e molti sembrano essersi dimenticati
dello Screen Phone, l’innovativo terminale multimediale presentato da Ericsson
la scorsa primavera, che avrebbe dovuto rivoluzionare il nostro modo di comunicare
a partire da dicembre, il mese in cui si pensava sarebbe stato lanciato ufficialmente
sul mercato.


Ericsson Screen Phone HS210

 

Anche se con qualche mese di ritardo lo Screen
Phone è destinato a comparire nelle nostre abitazioni; circola voce che
lo sviluppo di questo prodotto sia praticamente terminata, restano da risolvere
alcune questioni relative al suo peso, che alla Ericsson stanno cercando di
ridurre per fare in modo che risulti pratico da utilizzare.

L’idea su cui si basa lo Screen Phone è
veramente rivoluzionaria, creare un dispositivo portatile con cui comunicare
in casa o in ufficio, senza essere vincolati da scomodi cavi di collegamento.
Grazie alla tecnologia Bluetooth si potrà telefonare, navigare in Internet
e gestire la posta elettronica spostandosi da una stanza all’altra con la massima
libertà.

Bente Lier, portavoce di Ericsson, ha dichiarato
che il trasferimento delle attività di produzione dei telefoni cellulari
al gruppo statunitense Flextronics non provocherà ulteriori ritardi per
quanto riguarda la commercializzazione dello Screen Phone, che avverrà
nei prossimi mesi.

Lier ha aggiunto inoltre che le attività
di produzione saranno trasferite alla Flextronics gradualmente. ‘La stampa fraintende
le nostre intenzioni quando afferma che smetteremo di produrre telefoni cellulari,
abbiamo semplicemente esternalizzato la produzione per concentrarci sul marketing
e sulle attività di sviluppo dei nostri prodotti. I telefoni continueranno
ad essere nostri, saranno sempre degli Ericsson’, conclude il portavoce dell’azienda
svedese.