Claudio Scajola, il ministro dello Sviluppo economico, ha dato mandato ai propri uffici dipartimentali di prendere contatto con i vertici Motorola per cercare una soluzione circa la chiusura del Centro di Ricerca e Sviluppo Motorola a Torino.
Il ministro Scajola ritiene che il colosso statunitense debba partecipare in maniera attiva al rilancio del centro di ricerca in modo da garantire ogni utile supporto ad eventuali partner interessati a intervenire.

Il taglio di personale annunciato da Motorola riguarda circa 400 persone nel nostro paese. Il Centro di Ricerca e Sviluppo Motorola nato nel 1999 è parte di un ampio network di centri R&D nel mondo che solo in Europa conta 22 centri.
Torino costituisce uno dei principali Centri di Eccellenza Motorola per la Regione EMEA, dedicati allo sviluppo di attività focalizzate alla progettazione di hardware per i telefoni cellulari, software per tutti i settori in cui opera Motorola, di nuove tecnologie e di test di interoperabilità.