Samsung Electronics e alcune altre entità non praticanti (NPE) hanno recentemente cercato di acquistare e utilizzare i brevetti mobili di quinta generazione (5G) di LG. Questa notizia arriva dopo che il colosso sudcoreano ha annunciato la chiusura del suo business legato agli smartphone all'inizio di questo mese.

Samsung e le NPE vogliono i brevetti LTE e 5G di LG

Secondo il rapporto del KoreaTimes, una fonte vicina alla questione ha affermato che “molti NPE si sono rivolti a LG Electronics per la possibile acquisizione dei suoi brevetti mobili 5G“. A differenza dei prodotti LG, i brevetti per dispositivi mobili dell'azienda sono ancora considerati competitivi. Ciò ha indotto più aziende a richiedere i suoi brevetti, tra cui Samsung. Un funzionario del gigante tecnologico sudcoreano ha affermato che “Non abbiamo esaminato alcun piano“.

Per chi non lo sapesse, le NPE sono aziende che detengono un brevetto o diritti di brevetto. Queste aziende non producono tale tecnologia brevettata, ma piuttosto generano profitti concedendola in licenza ad altre aziende. Secondo la fonte, LG attualmente detiene brevetti nella tecnologia LTE e 5G che valgono circa 901 milioni di dollari USA. In totale, l'ex produttore di smartphone detiene circa 24.000 brevetti essenziali per lo standard LTE e 5G, che è il terzo più grande nuymber di brevetti standard 5G, secondo i dati forniti da IPlytics.

Inoltre, l'azienda è stata anche al primo posto in termini di brevetti globali standard 4G per quattro anni consecutivi dal 2012 al 2016. Pertanto, dopo la sua uscita dal mercato mobile, non sorprende che altre aziende mirare a riscattare i suoi patent. Un funzionario di LG Electronics ha anche offerto una dichiarazione citando che “Non possiamo confermare la speculazione. Stiamo esaminando l'uso dei nostri brevetti di rete in altri settori come l'IoT o la guida autonoma “.

Appare dunque molto evidente: l'attività di LG interessa ancora a molti OEM.

Fonte:Korea Times