Il produttore coreano Samsung avrebbe recentemente depositato un particolare brevetto che consentirebbe allo smartphone di riconoscere anche i sussurri. La richiesta di brevetto, presentata presso l’ufficio competente in Corea del Sud nel corso del 2014, mostra le potenzialità della nuova tecnologia, in grado non solo di riconoscere la voce, ma anche i sussurri, semplicemente appoggiando la mano sul display, proprio come se volessimo parlare all’orecchio di una persona.

Brevetto Samsung per il riconoscimento dei sussurri
Brevetto Samsung per il riconoscimento dei sussurri

Della tecnologia utilizzata e del modo in cui questa interpreti i nostri comandi non si conosce ancora nulla. Il produttore coreano potrebbe puntare molto sull’assistente vocale S Voice, in modo da guadagnare terreno su Siri di Apple, Google Now e Cortana di Microsoft, divenuti in poco tempo molto affidabili.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum