La tendenza degli ultimi anni, in casa Samsung, è quella di rilasciare i flagship della gamma Galaxy S in due varianti, di cui una solitamente edge. Così è stato con il Galaxy S6 nel 2015 e non è stato da meno il Galaxy S7 nel 2016.
Ma la tendenza non è scritta sulla roccia e, guidata dalle leggi del mercato, può facilmente essere spezzata: alcune voci insistenti prevedono infatti il display edge per entrambe le versioni del futuro flagship della gamma, il Galaxy S8.

Il tweet rivelatore
Il tweet rivelatore

Visto che le sigle di Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge hanno come numero di modello SM-G930 e SM-G935, ci si aspetterebbe che i nuovi modelli siano siglati come SM-G940 e SM-G945. Invece così non è: Evan Blass, noto leaker le cui soffiate non deludono mai, dice che le due varianti del Galaxy S8 saranno siglate come SM-G950 e SM-G955.

Ma la cosa più interessante nella soffiata di Blass riguarda un’altra sigla, SM-N950, di uno smartphone a cui Samsung starebbe lavorando. È la sigla di un Galaxy Note, visto che le sigle con cui erano immatricolati i modelli precedenti rispondevano a SM-N930, SM-N920, ecc. Blass per ora non ha aggiunto altri dettagli su caratteristiche o data di uscita (anche se probabilmente il Galaxy S8 uscirà nella prima metà del 2017 e il Galaxy Note 8 nella seconda).