Sorpasso e controsorpasso. Tra la crisi creativa e commerciale dei Galaxy e la rinnovata linea dei iPhone 6 e 6 Plus, la generazione di maggiore successo di Apple, nell’ultimo trimestre del 2014 la casa di Cupertino aveva conquistato lo scettro di primo produttore di smartphone al mondo per quantità di dispositivi spediti. Stando a una ricerca di Strategy Analytics, i cui risultati sono stati riportati da Reuters, la situazione è già cambiata nel primo trimestre del 2015: con 83,2 milioni di smartphone spediti e il 24 per cento del mercato, Samsung è di nuovo in cima alla classifica.

Samsung Galaxy S6
Samsung Galaxy S6

Il dato è in calo rispetto al 2014, quando la percentuale di mercato detenuta dall’azienda coreana era del 31 per cento, ma sufficiente a superare il 18 per cento di Apple. “Samsung ha continuato a incontrare ostacoli in Asia e altrove, ma la sua prestazione globale si è stabilizzata sufficientemente bene questo trimestre per superare Apple e ricatturare la prima posizione come principale produttore di smartphone per volume” ha spiegato Neil Mawstone, direttore esecutivo di Strategy Analytics.

Il calo è stato evidente anche alla luce del trimestre fiscale più recente, i cui risultati hanno visto i guadagni della società, che opera anche nel settore delle TV in alta definizione, dei semiconduttori e di fotocamere e videocamere, scendere del 39 per cento rispetto al 2014. Colpa sia di TV che della divisione mobile: il miglioramento commerciale della fascia bassa e media ha abbassato il prezzo medio di acquisto, influenzando negativamente i profitti.

Samsung Galaxy S6s
Samsung Galaxy S6s

I profitti dovrebbero salire nel secondo trimestre, alla luce della disponibilità sul mercato di Galaxy S6 e S6 Edge. Quest’ultimo, secondo la dirigenza, ha incontrato una domanda “superiore alle aspettative”.