Apple ha deciso di abbandonare definitivamente l’ingresso mini-jack da 3,5 pollici sui suoi smartphone, perciò l’audio sugli iPhone d'ora in avanti verrà veicolato esclusivamente tramite la porta Lightning o via etere, sfruttando la tecnologia Bluetooth. Ma cosa succederà all'ecosistema Android? Come si comporteranno tutti gli altri produttori che ogni anno riversano sul mercato centinaia di modelli di smartphone gestiti dal sistema operativo mobile di Google? Ancora non lo sappiamo, ma la domanda è molto interessante.

Porta Apple Lightning
Porta Apple Lightning

Il sito Digital Music News ha svelato che Samsung starebbe prendendo in considerazione l'idea di fare una scelta simile a quella di Apple, ossia potrebbe evitare di inserire una uscita mini-jack sui suoi nuovi smartphone. La notizia gli è arrivata da una fonte anonima ma informata sui fatti. Non è dato sapere quali siano questi nuovi modelli privi di uscita audio analogica, né quando quest’importante switch diventerà operativo. A dirla tutta, pare che la decisione non sia ancora stata presa, cioè si tratterebbe più che altro di una fase interlocutoria in cui il colosso sudcoreano ha iniziato a valutare come comportarsi di fronte a questo cambio di atteggiamento del suo più agguerrito concorrente.

USB Type C smartphone
USB Type C smartphone

Se davvero decidesse di lasciar perdere l'uscita analogica, Samsung potrebbe già da domani iniziare a concentrarsi sulla porta USB Type C per la trasmissione del suono. La porta microUSB di tipo 2.0 è ovviamente già abbastanza obsoleta per l'industria dello smartphone. Dunque bisogna guardare al presente e soprattutto al futuro. In proposito la fonte anonima ci dice qualcosa in più: accenna al fatto che Samsung potrebbe addirittura decidere di sviluppare una sua porta proprietaria, ossia qualcosa di simile alla Lightning adottata da Apple. Una tecnologia del tutto nuova e proprietaria, che peraltro in seguito potrebbe anche dare in licenza ad altri produttori di device dell'ecosistema Android.

USB Type C smartphone
Connettore e porta USB Type C

Ciò detto, va sempre tenuto presente che Samsung, sebbene eserciti una qualche forma di influenza sul mondo Android, di certo non ha stessa importanza che Apple riveste nei confronti dei dispositivi che girano con iOS – anche perché lì si tratta di un vero e proprio controllo totale. Creare un nuovo standard per il connettore adibito alla ricarica, all’audio e al trasferimento file potrebbe anche rivelarsi anche un pericolo boomerang. Chi desidera un Android ma non si vuole confrontare con la porta proprietaria, può sempre decidere di acquistare un device di un brand differente che ha mantenuto l’uscita mini-jack, d’altronde il mercato è grande, immenso: ci sono decine di produttori e centinaia di modelli differenti. Comunque sia, prendete tutto questo discorso con la dovuta cautela; si tratta pur sempre di rumors, voci di corridoio, non ancora confermate, né smentite, dalla diretta interessata, cioè da Samsung.