Come anticipato ieri, Samsung Electronics potrebbe sdoppiarsi. Arriva infatti ufficialmente la conferma che la titanica società sudcoreana prenderà in considerazione i consigli della statunitense Elliott Associates, azionista di minoranza, che aveva ritenuto ridondanti alcuni assetti societari e aveva proposto uno snellimento dividendo il settore Electronics in due parti (una per occuparsi dell’aspetto finanziario e di investimenti, l'altra – più operativa – impegnata nella produzione e nella ricerca).

Samsung logo

I vertici societari hanno stilato una roadmap, fissando gli step necessari a semplificare il proprio business e ridefinendo gli obiettivi (che saranno spogliati dai rami secchi delle attività extra-core). La durata prevista del processo di revisione dell'azienda, affidato a una task-force complessa che afferisce ad ambiti legali, operativi, strategici, normativi e finanziari, è stata fissata in un range di 6 mesi. La Samsung Elecronics ha rassicurato gli azionisti, annunciando migliorie sui rendimenti e garantendo, nel contempo, il mantenimento delle risorse necessarie per perseguire nuove opportunità di profitto.

La società ha intenzione di destinare entro il 2018 il 50% di cassa libera ai rendimenti degli azionisti e di aumentare il monte dividendi nel 2016 del 30% rispetto all'anno precedente. La parte restante del free cash flow (dopo la distribuzione dei dividendi) sarà destinato al riacquisto delle azioni entro la fine di gennaio 2017 allo scopo di incrementare il valore delle azioni a breve termine.
La distribuzione dei dividendi della Samsung Elecronics partirà da aprile 2017.