Samsung Pay, che utilizza sia la tecnologia NFC che la Magnetic Secure Transmissions (MST), si sta espandendo ad altri paesi. Poiché la tecnologia MST è utilizzata da ogni rivenditore che preveda pagamenti con carta di credito, Samsung Pay può essere utilizzato da più rivenditori rispetto ad Apple e Android Pay. Samsung Pay è stato originariamente lanciato in Corea del Sud nel mese di agosto, dove ha raggiunto 30 milioni di transazioni durante il primo mese. Viste le ottime premesse, Samsung ha deciso di lanciare il servizio negli Stati Uniti il 28 settembre.

Samsung Pay, semplice da usare
Samsung Pay

È notizia recente che Samsung Pay arriverà in Cina, Spagna e Regno Unito nel corso del primo trimestre del 2016. Tra le novità principali del servizio di pagamento c’è il menu 'Simple Pay', che offre una selezione di modalità per avviare l'applicazione di pagamento in modo rapido. Le opzioni consentono agli utenti di accendere lo schermo principale e attivare/disattivare il blocco tramite sensore di rilevamento dell'impronta digitale. L'applicazione permette di utilizzare il lettore di impronte digitali anche quando lo schermo è spento.