Arriva anche per Samsung Pay la famigerata modalità dark a livello di sistema. Con l’ultimo update, la società sudcoreana ha introdotto diverse migliorie, tra le quali figura l’interfaccia scura attivabile dalle impostazioni del device. L’update non è ancora disponibile per tutte le regioni; sembra infatti che arriverà a scaglioni nel corso dei prossimi giorni.

Le app Samsung si tingono di nero

Sembra che ora vadano tutti pazzi per la ‘Dark Mode’ sui proprio dispositivi mobili. Non soltanto per una questione estetica, ma anche verosimilmente, anche pratica. Di fatto, uno dei motivi principali per adottare l’interfaccia scura in tutte le applicazioni dello smartphone, è proprio perché, nei device che godono di un pannello AMOLED si consente di risparmiare molta batteria.

Il trucco è presto detto: gli schermi che godono di tale tecnologia, consentono ai pixel neri di rimanere spenti (e non retro-illuminati come gli altri), dando una maggiore profondità alle immagini, una fedeltà cromatica superiore ed un risparmio notevole in termini energetici con le immagini nere.

Ipotizzando infatti, l’uso della Dark Mode su tutti quegli smartphone che hanno un hardware simile e personalizzando il device con sfondi dalle tinte scure, si ottiene un aumento sostanziale giornaliero della batteria.

La modalità funziona sulle altre app come Samsung Health in maniera automatica, e quindi senza bisogno di dover abilitar o disabilitare il tutto dal menù di sistema; è lecito pensare che avverrà nello stesso modo anche per Samsung Pay.

Appare evidente quindi, che Samsung, uno dei più grandi produttori di schermi AMOLED al mondo, introduca ‘la modalità notte’ su tutte le sue app, per consentire agli utenti di sfruttar al meglio la tecnologia presente a bordo. Il rilascio della Dark Mode su Samsung Pay è appena iniziato, tuttavia l’update è appena arrivato in India mentre nel resto del mondo soltanto alcuni utenti sono riusciti a vederlo disponibile.

Disponibile per ora solo in poche zone, l’aggiornamento è in fase di rilascio e dovrebbe arrivare per tutti con rollout progressivo.