Il media coreano Economic Times riporta la notizia secondo cui Samsung avrebbe dato il via alla produzione di Apple A9, l’Application Processor (AP) destinato alla futura generazione di iPhone prevista per il 2015.

Il processore nasce da un innovativo processo di realizzazione a 14nm FinFET attualmente in corso presso lo stabilimento di Austin (USA). Samsung ha un secondo stabilimento a Giheung in Corea del Sud in grado di impiegare il processo a 14nm, ma sembra che la scelta sia ricaduta sulla sede americana per gestire al meglio l’offerta e per risolvere prontamente eventuali problematiche legate alla performance del prodotto.

Samsung tornerebbe così ad essere l’unico fornitore di AP per Apple dopo aver recentementre condiviso la commessa con la taiwanese TMSC. Proprio quest’ultima starebbe sviluppando processori realizzati con processo produttivo a 16nm FinFET plus 16FF+, la cui produzione sarebbe partita in anticipo nel corso della scorsa estate per cercare di convincere l’azienda di Cupertino ad impiegare anche per il prossimo anno i propri chipset.

Apple A9