Samsung ha presentato per la registrazione presso l’Unione Europea l'insolito marchio "Beast mode", modalità bestia, e subito il principale indiziato ad esserne dotato è il Galaxy S8, flagship su cui la casa coreana punta per riabilitare il proprio prestigio scalfito dai problemi del Note 7. Vero è che non è chiaro a cosa possa applicarsi una modalità "Bestia", se a uno smartphone o se a un tipo di software (come il sistema operativo) all'interno dello smartphone stesso.

La richiesta presentata da Samsung
La richiesta presentata da Samsung

Se con "bestia" si dovesse intendere una sorta di immagine di potenza, il Galaxy S8 potrebbe essere il device con le qualità giuste: si dice, infatti, che in alcune regioni sarà dotato, come processore, dello Snapdragon 831 e, in altre, dell'Exynos di prossima generazione. Entrambi i processori saranno comunque costruiti utilizzando il processo a 10nm, che permette ai processori grande potenza senza consumare eccessivamente la batteria.
Anche gli eventuali 8GB di RAM&l