All’indomani della presentazione al MWC 2018 e dopo l’esordio sul mercato indiano, il nuovo top-gamma di casa Samsung, declinato nelle versioni Galaxy S9 e Galaxy S9 Plus, è stato ufficializzato anche in Cina.
Destinati all’utenza di fascia medio-alta, i nuovi phablet del colosso coreano sono sostenuti da un processore Qualcomm Snapdragon 845 e vantano 4GB di memoria RAM (S9) e 6GB di memoria RAM (s9+). Sotto la scocca ci sono 64GB/128GB (S9) e 64GB/128GB/256GB (S9+) di spazio nativo per l’archiviazione di dati-utente e app. 
Samsung Galaxy S9
Samsung Galaxy S9
Su entrambi gira il sistema operativo Google Android 8.0 Oreo customizzato con l’interfaccia proprietaria Samsung Experience 9.0. Ben fornito il comparto fotocamere. La selfie-camera, in entrambi i modelli, è da 8MP con lente f/1,7. Samsung Galaxy S9 offre una camera posteriore da 12MP con OIS, Dual Pixel e PDAF. Su Galaxy S9+ c’è una seconda fotocamera posteriore da 12MP con zoom ottico 2X e PDAF
Il tutto sostenuto da una batteria da 3.000mAh (S9) e 3.500mAh (S9+). Tra le hot-feature degne di nota segnaliamo anche la certificazione IP68, l’NFC, il Bluetooth 5.0, il sistema Dolby Audio e l’USB Type-C 3.1. Prezzi a partire da 5.799 yuan (Galaxy S9/64GB) a 7.599 yuan (Galaxy S9+/256GB), al cambio ufficiale odierno rispettivamente 740 e 970 euro