I ragazzi di iFixit non hanno perso tempo e si sono adoperati ad effettuare il teardown del Samsung Galaxy Note 7. La domanda alla quale si è cercato di rispondere, in primis, è sempre la stessa: il dispositivo è facile da riparare? Ebbene, a sentir loro si scopre che non lo è. Quando si ha a che fare con due pezzi di vetro sia sul fronte che sul
retro, con lati curvi, le riparazioni risulteranno costose. Questa parte dell’analisi.

In più c'è
un sacco di colla. Il pannello posteriore del telefono è infatti fortemente incollato al resto del telaio. E risulta complicato anche cambiare la batteria. Un altro aspetto negativo dell'altrimenti ottimo Note 7 è rappresentato dal vetro curvo: in pratica, non c'è alcun modo di sostituire il vetro senza dover cambiare tutta l'unità. Ecco perché, quando si arriva al punteggio finale di riparabilità, il Galaxy Note 7 ha preso solo 4 su 10.