Quest’anno potremmo essere molto sorpresi dall’evento di lancio di Samsung Galaxy Note 10, il colosso sud coreano sembra tutt’altro che intenzionato ad eliminare la linea di phablet con la penna, anzi: la strategia sembra quella di quadruplicare i modelli! Quattro versioni di Note 10, che non differiranno esclusivamente per colorazioni e tagli di memoria.

Galaxy Note 10 fra pocket e 5G

Secondo recenti indiscrezioni Samsung sarebbe intenzionata a lanciare per la prima volta un’edizione compact dei suo celeberrimo phablet. Attenti però, in questo contesto per “compact” si intende un device con display da 6,28″ contro i 6,7″ dell’edizione standard. Le differenze sembra che non saranno limitate alle sole dimensioni, anche il comparto fotografico dovrebbe cambiare: la versione compact avrebbe a bordo solotre sensori fotografici principali, probabilmente come quelli di Galaxy S10 Plus, mentre l’edizione standard arriverebbe a quattro e potrebbe ereditare le stesse specifiche fotografiche di Samsung Galaxy S10 5G.

Sulla base di questa suddivisione, sarebbero concepiti gli altri due modelli, che sarebbero identici sotto il profilo delle specifiche tecniche, ma avrebbero a bordo la connettività 5G. Riassumendo, il colosso sud coreano prevede:

  • Due edizioni di Note 10 in versione standard (una con connettività 5G ed una che si ferma all’LTE);
  • Due edizioni di Note 10, modello “compact” (Galaxy Note 10e?), che differiscono per la presenza, solo su una variante, di un modem 5G.

Quanto alla data di lancio, ancora non ci sono indiscrezioni di riferimento. Ad ogni modo, solitamente il colosso sud coreano organizza un evento dedicato al phablet verso la fine dell’estate (nel mese di agosto o di settembre). A riguardo dei prezzi, se siamo “fortunati” l’edizione compact con configurazione di memoria base costerà intorno ai 999€ mentre la versione standard – con a bordo un modem 5G ed almeno 512GB di storage interno – sfonderà molto probabilmente il muro dei 1500€.

Fonte: GSM Arena