Schermo Infinity Flex da 7,3 pollici e form factor del tutto inedito per l’universo mobile: ecco finalmente annunciato in via ufficiale Samsung Galaxy Fold. Sarà uno dei primi smartphone pieghevoli a debuttare sul mercato, inaugurando così una categoria di prodotto del tutto nuova, per la quale anche i competitor hanno già annunciato iniziative e progetti.

Samsung Galaxy Fold

Già protagonista anche di una campagna pubblicitaria ufficiale messa in campo con l’obiettivo (raggiunto) di incrementare l’hype in vista della presentazione, il device è in grado di assumere l’aspetto di uno smartphone o di un tablet a seconda delle specifiche esigenze. È il frutto di un lungo processo di ricerca e sviluppo, avviato nell’ormai lontano 2011 con la realizzazione di un primo prototipo di schermo in grado di flettersi. Al risultato odierno si è giunti grazie all’impiego di materiali innovativi e di un sistema d’apertura ispirato a quello di un libro, così da risultare naturale e intuitivo durante l’utilizzo. Riportiamo le parole di DJ Koh, utili per capire quanto il gruppo sudcoreano punti su Galaxy Fold.

Oggi Samsung sta scrivendo il prossimo capitolo nella storia dell’innovazione mobile, cambiando ciò che è possibile fare con uno smartphone. Galaxy Fold inaugura una categoria completamente nuova e sblocca opportunità inedite, mai viste prima, grazie all’Infinity Flex Display.

Il peso è distribuito in modo attentamente studiato, così come le componenti: il lettore di impronte digitali si trova sul lato, le due batterie sono collocate una per lato. Tutto questo per garantire un’esperienza premium, grazie anche a soluzioni software sviluppate ad hoc come un’interfaccia ottimizzata, la modalità Multi-Active Window per il multitasking e il passaggio delle applicazioni da una sezione all’altra dello schermo senza soluzione di continuità. Prosegue DJ Koh.

Abbiamo creato Galaxy Fold per coloro che desiderano un’esperienza premium resa possibile da un dispositivo pieghevole, capace di andare oltre i limiti di uno smartphone tradizionale.

Sbirciando tra le specifiche tecniche confermate spiccano i 12GB di RAM integrati per assicurare performance ritenute in linea con quelle della categoria PC, il pannello Dynamic AMOLED per una qualità delle immagini senza compromessi e il comparto audio curato da AKG. Merita una menzione la configurazione delle fotocamere; sono sei in totale: tre sul retro, due all’interno e una sulla cover, così da essere sempre in grado di acquisire un’immagine, registrare un video o effettuare una videochiamata, indipendentemente dalla modalità di utilizzo.

Il lancio sul mercato di Samsung Galaxy è previsto per il 3 maggio 2019 al prezzo di 2000€. Ricapitoliamo di seguito le caratteristiche principali.

  • Display principale Dynamic AMOLED da 7,3 pollici QXGA+ (4.2:3), cover display Super AMOLED da 4,6 pollici HD+ (21:9);
  • processore octa core 64-bit con processo produttivo a 7 nm;
  • 12 GB di RAM LPDDR4x;
  • 512 GB di memoria interna UFS 3.0;
  • batteria da 4.830 mAh con ricarica rapida e wireless;
  • fotocamera cover: 10 MP (f/2.2) per i selfie;
  • fotocamere posteriori: 16 MP (f/2.2), 12 MP (f/2.4), 12 MP (f/2.4);
  • fotocamere frontali: 10 MP (f/2.2) per i selfie, 8 MP (f/1.9) con sensore di profondità.