Cresce del 15% rispetto al primo semestre del 2006 il numero dei clienti di 3 Italia, che raggiunge quota 7,42 milioni al 30 giugno 2007.
3 Italia si conferma così leader dell’UMTS in Europa con circa 7,7 milioni di clienti al 22 agosto 2007, inclusi gli oltre 719 mila clienti della TV Digitale Mobile DVB-H.

Nel primo semestre 2007 l'ARPU Dati rappresenta il 32% dell'ARPU totale, un valore quasi doppio rispetto alla media di mercato. L'ARPU totale si attesta invece a 31,54 euro rispetto ai 33,99 euro del 2006, influenzato negativamente dall'applicazione del decreto Bersani durante il periodo considerato. I ricavi da servizi del semestre si attestano a 996,971 milioni di euro, in calo del 4% rispetto al primo semestre del 2006.

Sebbene 3 Italia abbia registrato un EBITDA positivo al netto dei CACs per alcuni mesi del primo semestre 2007, l'EBITDA dell'intero semestre è risultato invece negativo a fronte dell'EBITDA positivo nello stesso periodo del 2006, a causa degli effetti del Decreto Bersani.

Sul versante commerciale è da segnalare il buon andamento del DVB-H e di X-Series: al 22 agosto, la TV Digitale Mobile di 3 ha superato quota 719 mila clienti, mentre sono a 250 mila le sottoscrizioni dell'offerta di 3 con il meglio del mondo Internet in mobilità, lanciata il 30 maggio scorso.

Prosegue intanto l'implementazione della rete di 3 Italia: ad oggi circa l'82% della rete ha già beneficiato del potenziamento delle prestazioni di rete legate all'introduzione della tecnologia HSDPA (High Speed Downlink Packet Access), con velocità fino a 7,2 Mbps.

A Natale saranno poi disponibili i primi servizi HSUPA (High Speed Upnlink Packet Access), la tecnologia che 3 Italia ha presentato in anteprima lo scorso luglio al Ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni.