Non sempre i produttori di chip si limitano a sviluppare nuovi blocchetti di silicio dalle dimensioni sempre più piccole e dalle prestazioni sbalorditive. A volte vanno oltre, spingendo avanti l’evoluzione tecnologica anche in campi affini, magari allargandosi anche al campo del software e degli standard di comunicazione.

È il caso di MediaTek. Recentemente l’azienda taiwanese ha presentato CrossMount: una nuova tecnologia, basata sul protocollo UPnP, che permette ai device di sfruttare le risorse hardware dei device a cui sono collegati. La vedremo apparire nei primi apparecchi già entro la fine di quest’anno.

Come potete vedere dal video qui sotto, questo avanzato standard di comunicazione permette, ad esempio, di far dialogare la videocamera di uno smartphone con un televisore, e il tutto senza che ci sia bisogno di un cavo, ossia wireless attraverso la condivisione di una rete Wi-Fi. Certo – per stessa ammissione di un rappresentante dell’azienda – la qualità e l’affidabilità di un collegamento cablato non sono ancora state raggiunte da CrossMount, ma si può comunque dire che questo sistema di condivisione fa fare un passo avanti all’interconnettività tra gli apparecchi.

Oltre alla foto/videocamera, anche un microfono può essere messo in condivisione tra due dispositivi, così come gli altoparlanti di uno schermo tv possono essere sfruttati per una chiamata in viva voce con lo smartphone. Ma questi sono solo due esempi di come CrossMount può funzionare; le possibilità di interconnettere un device con l’altro, lasciando che il primo sfrutti un componente hardware del secondo, sono davvero molteplici o forse è meglio dire pressoché infinite. La parte bella di tutto ciò è che MediaTek pare abbia intenzione di non tenere il brevetto per sé ma di aprire il suo standard anche ad altri produttori, cioè concederne l’uso anche a quei brand che vorranno integrare la tecnologia CrossMount nei propri dispositivi. Il che permetterà di certo una più rapida adozione del nuovo protocollo.

Qui sotto trovate il video ufficiale con cui MediaTek ha deciso di presentare CrossMount, la sua nuova tecnologia che viene definita come qualcosa in grado di spingersi oltre il semplice streaming o la mera condivisione di contenuti.