Secondo Buisness Corea, LG ha completato lo sviluppo di uno smartphone capace di supportare la ricarica wireless con risonanza magnetica. Si chiama Rezence la tecnologia avveneristica che permette di ricaricare senza fili fino a una distanza di 7 centimetri.
Rezence è fortemente spinta da Qualcomm: non dimentichiamo che il primo smartphone ad essere stato certificato per Rezence è spinto dallo SnapDragon 808.

Senza fili
Senza fili

7 centimetri sembrano pochi? In realtà sono la giusta distanza calcolata per posizionare il caricatore sotto una superficie (come un tavolo, ad esempio) sulla quale posare, per essere ricaricato, lo smartphone. Rezence funziona anche se a frapporsi tra dispositivo e caricatore c’è uno strato di metallo.
Secondo il giornale coreano, oltre ad LG, ci sarebbe un bel gruppo di produttori (tra cui Huawei, Oppo e Meziu) che sta sviluppando smartphone integranti la ricarica wireless a risonanza magnetica.