Su Android Wear non hanno puntato solo i brand blasonati. Anche diversi piccoli produttori – per lo più cinesi – ritengono questo sistema operativo (parzialmente aperto) per wearables un buon compromesso come software di gestione dei propri smartwatch.
L’ultimo modello di orologio intelligente ad arrivare su piazza con Android Wear a bordo l’ha prodotto la cinese RFTECH. Di questo apparecchio purtroppo al momento non conosciamo tantissime caratteristiche. Tutto ciò che sappiamo lo abbiamo appreso guardando questo video girato qualche giorno fa da Charbax (Nicolas Charbonnier).

Lo smartwatch RFTECH S16 non ha un design particolarmente originale; come potete vedere, si tratta di un orologio con cassa circolare in metallo e cinturino in (simil?) pelle. Il suo display è di tipo touch capacitivo a colori, misura 1,3 pollici ed ha una risoluzione da 360 x 360 pixel; dentro la cassa prendono posto un SoC MediaTek MT6580 (4 core ARM Cortex-A7 cloccati a 1,3Ghz + GPU ARM Mali-400) e 512MB di memoria di massa; ovviamente all’interno è presente anche un modulo RAM di cui però purtroppo non conosciamo la capacità. Non mancano un sistema anti-furto e anti-smarrimento, un contapassi, un rilevatore delle fasi del sonno, un sensore per misurare il battito cardiaco, un microfono integrato e la tecnologia Bluetooth. Il dispositivo è persino in grado di funzionare su reti mobili 3G WCDMA, in quanto prevede uno slot per SIM card. Ad alimentare lo smartwatch c’è una batteria da 450mAh.

RFTECH S16 (caratteristiche tecniche)
RFTECH S16 (caratteristiche tecniche)

La versione di Android Wear a bordo – ovviamente personalizzata dal produttore – è basata su Android 6 Marshmallow, dunque in un certo senso possiamo ritenerlo abbastanza aggiornata. Il tasto presente sul bordo della cassa – a ore 2 – permette all’utente di tornare alla schermata “Home”. Per il momento RFTECH non ha rilasciato informazioni riguardo il prezzo del modello S16, che comunque si suppone sarà decisamente più basso di altri smartwatch Android Wear.