Il Comune di Reggio Emilia e Telecom Italia hanno
concluso un accordo per la creazione di un ‘Portale della Città’ e per la realizzazione
di innovativi servizi on line per i cittadini e le imprese, che consentiranno
di pagare i tributi, avviare pratiche edilizie, fare iscrizioni scolastiche,
chiedere prestiti librari e usufruire di formazione a distanza.

All’interno del nuovo portale sarà anche
realizzata una ‘Piazza virtuale per la scuola’, che costituirà un punto
unico di accesso per tutta l’area Reggiana e I garantirà servizi informativi
per studenti, genitori e insegnanti; un ambiente Internet sicuro per scambiarsi
messaggi o pubblicare on line le proprie produzioni multimediali. Sarà
inoltre creata una Piazza virtuale delle Imprese all’interno della quale far
decollare le iniziative di sviluppo di servizi utili alle aziende. Telecom Italia
garantirà a tutti gli utenti, sia per le reti private, sia per la connessione
a Internet, l’uso delle più sofisticate tecnologie multimediali, secondo
la formula ‘paghi ciò che usi’.

‘Le posizioni di rilievo che Reggio
Emilia detiene in campo economico, produttivo, imprenditoriale ed occupazionale
– ha dichiarato il Sindaco Antonella Spaggiari – non possono che trovare ulteriore
sviluppo dall’investimento nel settore delle nuove tecnologie. Per il futuro
– ha aggiunto – vi è l’esigenza di sviluppare al meglio, in uno sforzo
che deve vedere protagonisti enti, associazioni di impresa e ordini professionali,
la conoscenza, l’utilizzo e la progettazione di nuovi servizi per i cittadini
e le imprese, come risposta adeguata di questo territorio alla globalizzazione
e alle mutate esigenze della competitività tra i sistemi’.

‘Questa intesa con il Comune di Reggio
Emilia – ha affermato Gianni Bettazzoni, responsabile clienti Top di Telecom
Italia Wireline – costituisce un altro importante passo verso la completa informatizzazione
della Pubblica Amministrazione e pone Telecom Italia al centro di un processo
che dovrebbe portare alla realizzazione di una vera ‘società dell’informazione”.
‘Una strategia – ha proseguito Bettazzoni – basata non su semplici promesse
ma su fatti concreti, come l’accordo con Reggio Emilia, il primo di una serie
che Telecom Italia Wireline si sta accingendo a concludere, sta a dimostrare’.