Realme, il brand nato da una costola di OPPO, ha appena presentato una tecnologica che – sulla carta – sembra straordinaria: si tratta della ricarica rapida 125W UltraDART, in grado di caricare uno smartphone dallo 0% al 33% in 3 minuti.

125W UltraDART: dettagli

L’intenzione di Realme, con il lancio della super ricarica 125W UltraDART, è quella di entrare a gran voce nell’arena degli OEM che fanno sul serio: la società, infatti, diventa una delle prime al mondo a portare sui suoi terminali un supporto così potente, con i sorprendenti 125W.

L’arrivo della UltraDART, inoltre, potrebbe risultare particolarmente importante nell’era del 5G, dato che rappresenta una soluzione degna di nota per assicurare una buona durata della batteria negli smartphone con connettività di quinta generazione.

Con 125W UltraDART, uno smartphone 5G con una batteria da 4000mAh può essere ricaricato fino al 33% in appena 3 minuti e fino al 100% in soli 13 minuti. Il brand si è focalizzato sulla futura commercializzazione e sulla sicurezza di questa tecnologia. L’azienda si è infatti preoccupata di realizzare un sistema di ricarica in grado di mantenere la temperatura dello smartphone sotto i 40°, grazie a una gestione smart della velocità di ricarica. Con lo smart management attivo è possibile raggiungere una ricarica completa in 20 minuti.

Scendendo nelle specifiche tecniche, la compagnia cinese precisa che la tecnologia 125W UltraDART adotta la ricarica diretta con protezione multistrato: non solo supporta lo smartphone in carica mentre il display è acceso, ma – stando a ciò che dichiara Realme -rende i terminali 5G più veloci a caricarsi e più sicuri.

L’ambiziosa tecnologia – a detta del sub brand di OPPO – andrà a corredare gli smartphone 5G che Realme presenterà nel futuro: dispositivi che, per buona fortuna degli utenti, avranno diverse fasce di prezzo, comprese quelle più abbordabili dai giovani.