Gli stati membri dell’Unione Europea avrebbero raggiunto un primo accordo sulla limitazione delle tariffe di roaming in Europa, dopo che sembrava che la decisione dovesse slittare a dopo l'estate.
Il costo previsto per le chiamate dovrebbe essere di 49 centesimi per le chiamate effettuate, 24 centesimi per quelle ricevute e 30 centesimi per le tariffe all'ingrosso.
Sono inoltre previste ulteriori riduzioni per i prossimi due anni.
Le chiamate effettuate scenderanno a 46 centesimi nel secondo anno e a 43 nel terzo anno dall'entrata in vigore.
Le chiamate ricevute passeranno da 24 a 22 e poi a 19 centesimi; le chiamate all'ingrosso a 28 e poi a 26 centesimi.
Il voto del parlamento è previsto nella prossima sessione plenaria, alla fine del mese. Salvo impedimenti la nuova regolamentazione dovrebbe arrivare entro luglio. Una volta attiva gli operatori dovranno informare tempesivamente i loro clienti, che potranno aderire subito alla nuova offerta. Dopo tre mesi la nuova tariffa sarà attivata anche a quelli che non hanno dato risposta.