Da una collaborazione fra 3 e Radiomarelli Multimedia è nato il Multimedia Yacht, primo servizio multimediale in mare che sfrutta appieno le potenzialità offerte dalla tecnologia UMTS, offrendo fonia, fax e connettività Internet ai clienti sotto copertura 3. Attraverso la localizzazione GPS, il Centro Servizi Radiomarelli (CSR) potrà inviare aggiornamenti meteo relativi soltanto all’area in cui si trova lo yacht dell’utente, mentre comunicando la rotta e la destinazione si potranno ricevere update regolari sulla situazione attuale e su previsioni meteo, venti, precipitazioni, mari, ma anche Bollettini Meteomed, Avvisi ai naviganti, Immagini Meteosat, Previsioni mare e Informazioni per attracco nei porti turistici.

Il CSR consente inoltre di usufruire, via satellite, dell’abbonamento alla TV Digitale anche in mare, incluso il servizio di prenotazione film ed eventi. Il CSR invia ogni mese 2 film in qualità DVD Dolby Surround scelti fra titoli in anteprima non usciti in Italia aggiorna i trailer e le trame. Il cliente sceglie di visionare il promo ed acquistare il titolo con codice PIN. Attraverso il CSR sarà possibile anche ricevere una dettagliata rassegna stampa su argomenti chiave a scelta del cliente fra Sport, Esteri, Politica interna ed Economia. Il cantiere che per primo ha adottato questa soluzione a bordo dei propri Yacht è Pershing Spa, da sempre punto di riferimento per gli armatori che desiderano il meglio della tecnologia e delle prestazioni in mare.

‘Questo sistema di offerta elimina uno degli ultimi dogmi delle comunicazioni mobili nel nostro Paese: il fatto che il cellulare si dovesse usare solo per le chiamate voce da terra. L’accordo fra 3 e Radiomarelli è alla base di un’autentica rivoluzione perchè permetterà agli Italiani di navigare in Internet anche quando sono in barca’, ha sottolineato l’a.d. di 3, Vincenzo Novari. L’a.d. di Radiomarelli Multimedia, Federico Zarghetta, aggiunge ‘3 e Multimedia Yacht consentono di fornire connettività Internet a banda larga a bordo degli yacht nelle acque territoriali italiane. Un servizio che risponde alla reale esigenza delle imbarcazioni da diporto, che le statistiche danno per l’80% del tempo nella zona di copertura dei network mobili terrestri di terza generazione’.