Aumenterà a più del doppio la velocità con la quale si accede attualmente ad Internet via ADSL tramite Telecom Italia, il tutto a partire dal 19 gennaio e senza alcun costo aggiuntivo per la clientela, residenziale o business. In pratica l’ampiezza di banda per l’offerta base ADSL di Telecom Italia passerà da 256 Kbps a 640 Kbps, nello stesso tempo anche le corrispondenti offerte ‘wholesalÈ saranno adeguate, in modo che anche gli altri operatori possano riproporre lo stesso tipo di offerta alla loro clientela.

L’obiettivo di questa iniziativa – spiega l’ex monopolista in un comunicato ufficiale – è quello di favorire lo sviluppo delle applicazioni a larga banda in Italia. L’incremento della velocità migliorerà sensibilmente la qualità di molte applicazioni che già oggi sono disponibili e che in questo modo diventeranno ancora più attraenti, stimolando così la domanda di servizi broadband da parte del grande pubblico: dal gaming on line, alla ricezione di film, dalla videocomunicazione, alla semplice navigazione che, grazie alla maggior velocità, vedrà ridurre sensibilmente i costi delle offerte a consumo.

Ancora non è chiaro come si regolerà Telecom Italia con gli attuali abbonati ADSL a 640 Kbps, godranno anch’essi di un raddoppio della capacità di banda, arrivando così a 1280 Kbps, oppure otterranno una diminuzione del canone mensile, tutto questo per evitare di avere due categorie di utenti che di fatto utilizzano lo stesso servizio, pur pagando abbonamenti differenti.