ProtonMail, il servizio email svizzero anti-spia (ProtonMail nasce all’indomani delle rivelazioni di Snowden), è aperto a tutti. Chiunque lo volesse può registrarsi a questo elegante e robusto servizio di email crittografate fruibile non solo da desktop ma anche attraverso le app/client per iOS e Android.

A metterlo su attraverso il crowdfunding e a lanciarlo in beta a maggio 2014 è stato un gruppo di scienziati del CERN e del MIT. Nello scenario post-Snowden la richiesta di iscrizione a Protonmail è arrivato a toccare picchi da capogiro (anche 10.000 al giorno), tanto da spingere a creare un sistema ad invito per annoverare nuovi iscritti.

ProtonMail, email sicura
ProtonMail, email sicura

Prima del 17 marzo, il sistema ad invito ha prodotto un milione di utenti che partecipano alla sua versione beta chiusa.
L'innovativo servizio di email offre una fnzionalità di crittografia end-to-end che rende praticamente impossibile ai governi (ma, se è per questo, anche ai creatori di ProtonMail) di accedere alle email inviate e ricevute.
«Crittografia e privacy forti sono necessità sociali ed economiche», ha dichiarato Andy Yenn, cofondatore di protonMail. Questa tecnologia non solo serve per proteggere attivisti e dissidenti ma è la chiave per garantire l'infrastruttura digitale mondiale».