Per la seconda volta Google ha riunito appassionati, sviluppatori e addetti ai lavori per raccontargli i progressi e i progetti in cantiere relativi al suo progetto di smartphone modulare: il Project Ara è arrivato alla sua seconda versione preliminare, denominata Spiral 2, e al GooglePlex i manager di Google hanno spiegato a tutti quali siano i traguardi raggiunti fino a questo punto. Ma lo sviluppo non si ferma, e in vista ci sono novità per l’hardware e per i primi test sul campo dell'apparecchio.

La Spiral 3 di Project Ara vedrà la luce entro la fine del 2015, e costituirà la fase finale prima della creazione di un prodotto pronto ad affrontare il test del mercato. Google promette per questa iterazione prestazioni pari a quelle dei più performanti e acclamati smartphone su piazza, e la disponibilità di almeno 20 o 30 moduli intercambiabili per espandere e modellare le capacità del terminale sulle proprie esigenze. Per questi ultimi è stata sviluppata anche una tecnologia di interconnesione induttiva che ne migliore

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum