I tecnici di Samsung non sono ancora in grado di spiegare quali siano i problemi che hanno causato e causano l’esplosione della batteria dei Note 7. La limitazione via software (con l'ultimo upgrade) che blocca a non più del 60% la possibilità di ricaricare lo smartphone e il ritiro dei device con componenti costruiti da SDI, farebbe propendere i sospetti effettivamente sulla batteria del Note 7.

Galaxy Note 7, una pagina nera per Samsung
Galaxy Note 7, una pagina nera per Samsung

Ma la casa sudcoreana, non avendo ancora risposte concrete in mano, a questo punto, non esclude nessuna pista.
J.K. Shin, co-CEO ed ex capo della sezione mobile di Samsung, ha dichiarato: «Stiamo indagando su ogni aspetto che riguarda il device, inclusi batteria, hardware e software. Non escludiamo nessuna possibilità». «Stiamo cercando di capire se ci sono guasti su altre parti», ha aggiunto durante un'assemblea degli azionisti tenutasi a Seoul. «Potrebbe essere la batteria, ma potrebbe essere qualcos'altro».

Shin ha promesso una "riforma completa" del processo di produzione e di controllo di qualità per scongiurare un'altra crisi.
«Sappiamo che dobbiamo lavorare duro per guadagnare di nuovo la vostra fiducia», ha detto agli azionisti. «Ci impegneremo per riottenerla».