Sono state effettuate ieri le prime tre chiamate
di Acea Telefonica, la nuova società voluta da Acea e dall’azienda di
telecomunicazioni spagnola Telefonica, che a partire dai primi giorni di giugno
entrerà nel mercato della telefonia fissa a Roma, per estendere poi entro
l’anno il servizio a tutte le maggiori città italiane.

La società, ha spiegato Paolo Cuccia presidente
ed amministratore delegato di Acea, ‘punta nei primi cinque anni di attività
al 15% della quota di mercato romana, quindi a circa 300 mila utenti’. Acea
Telefonica darà lavoro a 200 persone e utilizzerà una rete a fibre
ottiche che entro la fine dell’anno avrà un’estensione di 350 chilometri.

Per il 2003 saranno investiti circa 200 milioni
di euro, mentre già a partire dal prossimo anno si dovrebbe avere un
margine operativo lordo positivo. Il servizio, spiega l’amministratore delegato
di Acea Telefonica, Alberto Alba Lopez, ‘sarà rivolto a tutti i segmenti
di mercato, privati e aziende, perchè verranno forniti servizi integrati.
Subito, infatti, c’è la voce e immediatamente dopo, circa 2 o 3 settimane,
verrà fornito Internet’.