Gli analisti hanno generalmente abbassato le previsioni di profitti per il secondo trimestre fiscale di Samsung ma hanno fiducia per l’anno intero. In particolare, gli esperti di settore hanno evidenziato l’incapacità dell’azienda di stimare l’effettiva domanda iniziale di Galaxy S6 Edge, il top di gamma con schermo curvo, che avrebbe potuto alzare i margini di profitto. Il volume di produzione è ora sufficiente, ma l’arrivo prossimo dei nuovi iPhone potrebbe frenarne la domanda. Per il periodo tra aprile e giugno 2015, un sondaggio di Reuters che ha coinvolto 39 analisti ha portato a una stima media di 7,2 trilioni di won guadagnati, pari a circa 5,7 miliardi di euro.

Samsung Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge
Samsung Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge

Tali previsioni finanziarie sono state più positive attorno alla metà di marzo, ma sin da allora il valore azionario di Samsung è calato di circa il sei per cento. “Dopo i risultati del primo trimestre fiscale, il consenso generale per i guadagni del secondo trimestre si trovava attorno ai 7 trilioni di won, ma ora penso che se la prima cifra non inizierà con un sei, nessuno sarà sorpreso”, ha dichiarato Park Jung-hoon di HDC Asset Management.

C’è ottimismo invece riguardo all’anno intero. Rispetto al 2014, dovrebbe essere registrato un aumento di 2,3 trilioni di won passando a profitti totali di 27,8 trilioni di won (22,3 miliardi di euro). Per il terzo e il quarto trimestre, gli analisti prevedono rispettivamente 7,3 e 7,5 trilioni di won come guadagni.

Informazioni ufficiali saranno divulgate domani da Samsung, che comunicherà le linee guide per i risultati del secondo trimestre fiscale, il cui rapporto completo sarà invece pubblicato a fine mese.