Grazie ad un accordo tra PosteMobile e ATAC, nella città di Roma è possibile acquistare il Biglietto Integrato a Tempo (BIT) in mobilità direttamente dal cellulare senza la necessità di utilizzare sul web la propria Carta di Credito.
Per utilizzare il servizio è necessario associare la propria SIM PosteMobile al proprio strumento di pagamento BancoPosta, conto corrente e/o carta prepagata Postepay.

Effettuata l’associazione in qualsiasi ufficio postale, sarà sufficiente entrare nel menu dei “Servizi Semplifica” della SIM PosteMobile e seguire alcune semplici indicazioni: selezionare la voce “Acquista e Paga”; selezionare lo strumento di pagamento (Conto BancoPosta o Postepay associati alla SIM); digitare “Atac” nel campo “Nome Azienda”; digitare “BIT” nel campo “Codice Prodotto”; inserire “1” (corrispondente a 1 euro, cioè il costo del BIT) nel campo “Importo” e  inserire il codice personale dispositivo  PMPIN a conferma dell’operazione. E il biglietto è fatto.

A conferma dell’avvenuta transazione il cliente riceverà un SMS gratuito che riporterà: il codice del BIT acquistato, data e ora dell’operazione e il periodo di validità del biglietto.
Il costo di 1 € relativo al prezzo del biglietto sarà addebitato sullo strumento di pagamento BancoPosta (c/c o carta Postepay) utilizzato per la transazione mentre il costo di 6 cent (Iva inclusa) relativo all’accesso da SIM PosteMobile ai sistemi di pagamento BancoPosta sarà addebitato sul credito telefonico residuo del cliente.

E’ consigliato attendere di ricevere l’SMS di conferma prima di salire sul mezzo Atac: l’SMS ricevuto servirà infatti per dimostrare l’acquisto del biglietto in caso di controlli del titolo di viaggio a bordo.
Per ciò che attiene invece l’accesso in metropolitana sarà sufficiente mostrare al personale di servizio del box di stazione il codice visualizzato sul cellulare che, se riconosciuto come valido, consentirà l’apertura del varco.
Per le tratte Roma–Lido e Roma–Viterbo, il servizio di acquisto del BIT SMS sarà utilizzabile a  partire dal secondo trimestre del 2010, al termine della fase di aggiornamento e perfezionamento del sistema.