I

l Movimento dei Consumatori ha presentato un ricorso all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e alla Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni contro lo spot di Tim che vede protagonista Christian de Sica e promuove il servizio di Mobile TV e di Tim.
In primo luogo, secondo l’MDC le informazioni riguardanti il servizio DVB-H di Telecom Italia non sarebbero complete, specialmente per quanto riguarda i blocchi operatore e informazioni riguardanti la copertura.
Lo spot, con il Vigile Urbano de Sica al mercato di Porta Portese alle prese con un abusivo dallo spiccato accento partenopeo, avrebbe contenuti gravemente lesivi per i cittadini del meridione ed in particolare per i napoletani.

L’Avv. Francesco Luongo del Dipartimento Nazionale TLC della Associazione dichiara "Respingiamo questo utilizzo di stantii stereotipi razzisti che accostano l’essere napoletano alla figura del truffatore. Francamente riteniamo questa scelta un infortunio dell’Agenzia che ha progettato la campagna e dell’Azienda che l’ha accettata".